Telepresenza: tecnologia versatile per una presenza a distanza

Telepresenza: tecnologia versatile per una presenza a distanza

Telepresenza

Essere presenti e interagire con le persone anche se siamo parecchio distanti oggi è possibile grazie a tecnologie versatili in grado di assicurare la Telepresenza nei più svariati campi.


Quello che una volta vedevamo solo nei film di fantascienza è sempre più reale, grazie alla robotica e alla domotica.

Cos’è la Telepresenza?

Telepresenza è il termine usato per indicare la tecnologia che consente di manifestare la propria presenza in un luogo preciso, sebbene ci si trovi dall’altro capo del mondo.

Grazie allo sviluppo di tecnologie sempre più versatili, per esempio, è possibile visitare un paziente ricoverato in ospedale, direttamente dal proprio studio o dal luogo in cui ci si trova.

Cosa serve per utilizzare la Telepresenza?

Per poter manifestare la tua presenza a distanza è necessario che i luoghi in cui vuoi interagire, siano attrezzati di dispositivi tecnologici, dotati di intelligenza artificiale, gestiti da appositi software.

Quali sono i campi di applicazione della Telepresenza?

La telepresenza attualmente trova applicazione in campo medico, domestico, nella home security e nella supervisione degli anziani.

In campo medico, come già anticipato, la telepresenza medica consente di manifestare la propria presenza nel proprio reparto di ospedale e visitare i propri pazienti, con l’aiuto di un infermiere, pur essendo molto distante dall’ospedale.

Come è possibile?

La telepresenza medica si realizza con un Tablet ad alta risoluzione grafica sorretto da un’asta con ruote in grado di spostarsi tra i reparti, controllato da remoto da un operatore, che in questo caso è il medico, che può trovarsi a una distanza di 100 KM o addirittura dall’altra parte del mondo.

Cosa consente di fare?

La telepresenza medica consente di interagire a distanza, con persone e pazienti in particolare, attraverso microfoni, altoparlanti e altri dispositivi personalizzabili. In un futuro non troppo lontano potremmo assistere ad interventi praticati da remoto grazie alla chirurgia robotica.

Hai mai sentito parlare del Robot Da Vinci?

Ogni anno grazie al Robot Da Vinci vengono praticati numerosi interventi delicati come quelli di prostatectomia robotica, eseguiti da un chirurgo che si trova in una stanza posta accanto alla sala operatoria. In futuro non è escluso che il chirurgo possa trovarsi lontano dall’ospedale in cui viene praticato l’intervento, con notevole vantaggio per i pazienti che non possono spostarsi.

In campo domestico la telepresenza ti consente di sorvegliare la tua abitazione in tua assenza direttamente dal tuo Smartphone, dal Tablet o dal PC. Puoi attrezzare il robot telecamera wifi, di dispositivi per il movimento per sorvegliare tutti gli ambienti e sensori per rilevare fughe di gas e innalzamenti di temperatura. In ambito della home security la telepresenza ti consente di manifestare la tua presenza ad intrusi e malintenzionati, facendo scattare allarmi e interagendo con l’audio bidirezionale, allertando la vigilanza e le forze dell’ordine. La telepresenza ti consente di rilevare guasti e prevenire incendi. Puoi installare telecamere IP  da interni e da esterni e controllare che i tuoi affetti stiano bene da qualsiasi parte tu ti trovi. In caso di emergenza puoi intervenire anche se sei distante, allertando il pronto soccorso o le forze dell’ordine.

Hai mai sentito parlare del Robot Giraffplus?

Giraffplus è il robot per anziani che garantisce la telepresenza per anziani, consentendo loro di interagire con in propri cari che sono distanti, gli amici e il loro medico. Il robot è gestibile dai familiari, da remoto grazie ad un software; di recente è entrato a far parte di un progetto europeo di potenziamento che prevede l’aggiunta di sensori ambientali e fisiologici per la rilevazione della pressione sanguigna, eventuali cadute e l’utilizzo improprio di elettrodomestici.

Immagina un futuro… sempre più vicino, in cui la Telepresenza, integrata dalla robotica e dalla domotica, rappresenta la soluzione più efficace per chi è distante e ha bisogno di interagire con un luogo, persone e affetti.

Se ti è piaciuto questo articolo, aggiungi un commento o condividi con noi la tua esperienza in cui avresti voluto essere accanto ai tuoi cari e invece eri impossibilitato a farlo. Se desideri informazioni più dettagliate sul servizio di Telepresenza per la tua azienda, la tua abitazione o per i tuoi familiari, contattaci e richiedi una consulenza gratuita

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp