Blindare Casa: proteggere la casa dai ladri

Diadmin

Blindare Casa: proteggere la casa dai ladri

blindare casa

Come posso blindare casa?

Dare una risposta esaustiva richiede l’attenta analisi di diversi aspetti, tuttavia si può affermare che è possibile blindare casa adottando sistemi di sicurezza meccanici, cosiddetti sistemi di sicurezza passivi: inferriate, finestre e serramenti blindati, integrandoli con impianti di allarme e antifurti composti da centraline, sirene dissuasive, telecamere di videosorveglianza, impianti con contatti magnetici, a raggi infrarossi, barriere microonde.


Il panorama è assai vasto, si può spaziare e scegliere la soluzione che meglio si adatta alle proprie esigenze e alle proprie tasche.

Dotare la casa di inferriate, finestre e serramenti blindati ha un costo economico notevole e non riesce a fermare i ladri più esperti, aggiornati sulle novità e sui materiali con cui vengono realizzati i serramenti.

Inferriate, finestre blindate e vetri infrangibili possono essere validi deterrenti per i ladri, ma da soli non sono sufficienti a garantire una totale sicurezza alla propria abitazione.

Per poter svolgere un ottimo effetto deterrente dovrebbero essere integrati da porte blindate e sistemi di allarme che consentono un controllo degli accessi 24 ore su 24 ed evitano il rischio di intrusione

Le porte blindate rientrano tra i sistemi di protezione passiva e rappresentano la principale soluzione per ottenere una buona protezione contro intrusioni e furti. Realizzate in acciaio principalmente, si distinguono in base alla classe di resistenza. Più è alta la classe di resistenza, più tempo impiegherà il ladro per introdursi in casa. Si stima che un ladro esperto riesca ad entrare in una casa protetta da una porta blindata con classe di resistenza RC 6 in circa venti minuti.

Installare un sistema anti-intrusione consente di poter controllare gli accessi 24 ore su 24, evitando il rischio di intrusione e ottenendo una blindatura efficace contro ladri e malintenzionati

La soluzione migliore è affidarsi ad un sistema di sicurezza composto da apparecchiature gestite e controllate da un software per la rilevazione e l'analisi che segnala solo gli eventi degni di importanza. Il sistema così composto è monitorato da operatori connessi H24 che sorvegliano l'abitazione sia di giorno che di notte, informando il cliente a mezzo mail o chat di ogni evento

Come posso scegliere la sorveglianza più adatta a me?

La scelta di un sistema di sorveglianza per la casa deve essere fatta tenendo conto delle caratteristiche dell'abitazione da proteggere. In primo luogo si considera il posto dove è collocata, i tipi di serramenti, le blindature, i balconi e altri possibili punti di accesso, giardini e altri sistemi di allarme già presenti. La progettazione aiuta a definire la quantità e la tipologia di telecamere da adottare in armonia con l’ambiente da proteggere. L’attivazione del servizio di sorveglianza va affidata a centrali operative che erogano il servizio H24 e garantiscono una presenza costante atta a prevenire l’evento intrusivo.

Ho già un impianto di allarme, posso integrarlo con la sorveglianza?

La sorveglianza è un servizio che può integrare sistemi di sicurezza già installati e garantisce una protezione totale H24, perché prevede l'installazione di apparecchiature controllate da un software che rileva e analizza gli eventi, isolando solo quelli importanti. L'operatore connesso H24 da remoto interviene per far scappare gli intrusi in tempo reale e allerta l'interessato con immagini e registrazioni video.

Come posso risparmiare per blindare casa?

Grazie all’agevolazione fiscale per la ristrutturazione della casa prevista dalla Legge di Stabilità, se installi serramenti blindati e impianti di sicurezza entro dicembre 2018 puoi detrarre il 50% della spesa sostenuta. Leggi di più  sull’argomento per sapere come fare oppure contattaci per una consulenza gratuita, siamo a tua disposizione!

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo

È possibile ricevere le notizie del momento da BOR di BUCCIERO GIOVANNI sede legale Via V. Emanuele II COOP. Antinea, 6 S 81055 MARIA CV CE - Italia - tramite la nostra newsletter utilizzando il vostro indirizzo di posta elettronica per l'invio della newsletter. L’iscrizione alla newsletter è volontaria e l’associata elaborazione dei dati avviene sulla base del vostro consenso, ai sensi dell'art. 6, par. 1 (a) del GDPR.
· invio di newsletter a mezzo posta elettronica o SMS o fax, da parte di BOR DI BUCCIERO GIOVANNI.
L'eventuale rifiuto nel consentire il trattamento dei dati comporta l'impossibilità di ricevere newsletter;
Avete il diritto e la possibilità di essere tolti dalla lista di distribuzione per cancellare l’iscrizione alla newsletter stessa, in qualsiasi momento. Basterà semplicemente inviare un'e-mail a info@borsecurity.it          

Ho letto e accetto i termini e le condizioni


Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di sorveglianza per privati, ditte e istituzioni
Average rating:  
 0 reviews
Condividi

Info sull'autore

admin administrator

2 Commenti finora

luisaPubblicato il3:04 pm - Set 4, 2019

Salve io vivo in una casa di due piani (piano terra e primo piano), sto valutando uno dei sistemi antifurto che ho visto su spesaelettrica a cui vorrei aggiungere le inferriate alle finestre. Dato che i costi non sono propriamente bassi mi chiedevo se avesse senso mettere le inferriate solo alle finestre del piano terra o sarebbe comunque inutile dato che servirebbero a tutte le finestre? Grazie

adminPubblicato il7:23 am - Set 5, 2019

Buongiorno Luisa
la ringrazio per aver lasciato il suo commento.
Come ha potuto leggere nell’articolo, blindare casa richiede un “investimento importante” e non sempre è sufficiente a garantire una protezione totale contro intrusioni e sequestri di persona.
E’ molto frequente che i ladri aspettino che la vittima si avvicini alla porta di casa per minacciarlo con un’arma e farsi così rivelare il nascondiglio dei preziosi e del contante… in questo caso, come può ben immaginare, non c’è inferriata che tenga!
Integrare allora i sistemi di sicurezza tradizionali con la Tele-presenza BOR è una soluzione che potrebbe indubbiamente metterla al sicuro, perché il connubio tecnologia/uomo le consentirebbe di poter contare sulla presenza costante di un operatore connesso in tempo reale, che sorveglia sul suo rientro a casa e pratica dissuasione.
Grazie infatti ad un impianto di monitoraggio altamente tecnologico controlliamo il perimetro esterno delle strutture e appena rileviamo la presenza di intrusi “pratichiamo dissuasione” a mezzo altoparlante e attiviamo i protocolli di sicurezza concordati con il cliente, “prevenendo” in questo modo rischi e danni.
Ritornando alla sua domanda, le suggerisco di dotare tutti gli accessi di inferriate per ottimizzare la protezione e per quanto riguarda invece l’installazione del sistema di allarme le suggerisco di rivolgersi ad installatori certificati.
E’ spesso sottovalutato questo aspetto, ma “se l’impianto non funziona adeguatamente è un vero problema”, perché lei è convinta di essere protetta e invece il sistema “non rileva la presenza dell’intruso e non dà l’allarme”.
Come è scritto nell’articolo può dotarsi di sistemi per la sicurezza della sua abitazione usufruendo delle detrazioni fiscali, anche quest’anno infatti la legge di bilancio 2019 le consente di detrarre il 50% della spesa sostenuta grazie al bonus sicurezza o al bonus ristrutturazioni.
Spero di esserle stata di aiuto. Se desidera una consulenza gratuita non esiti a contattare il numero verde 800126494.
Le auguro una buona giornata.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp