fbpx
Via Caduti di Nassiriya, Santa Maria Capua Vetere
08231606898
info@borsecurity.it

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: figure responsabili e adempimenti

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Figure Responsabili e adempimenti

La Tele-presenza BOR come misura di prevenzione e protezione contro i rischi di infortuni, minacce e aggressioni sui luoghi di lavoro

La sicurezza sui luoghi di lavoro è un argomento di discussione molto vasto che coinvolge datori di lavoro e dipendenti, e rappresenta una materia in continua evoluzione, che ritorna sempre più spesso nella cronaca dei notiziari.

Le normative subiscono integrazioni in base agli eventi e sinistri che si verificano e le casistiche di incidenti aumentano e mutano, imponendo l’attenzione sulle misure da adottare per prevenire i rischi.

La prevenzione gioca un ruolo essenziale, ma l’incidenza di eventi accidentali combinati a circostanze imprevedibili purtroppo genera ancora incidenti sul lavoro che sono causa di decessi, alimentando la spiacevole sensazione che il mondo del lavoro non sia adeguatamente regolato.

Viene da chiedersi allora: cos’è che manca affinché le disposizioni di legge risultino efficaci?

A volte basta poco, anche un piccolo dettaglio, a cambiare l’esito di un evento… certamente la valutazione degli ambienti di lavoro può incidere notevolmente sull’efficacia delle misure per la sicurezza, ma la vita ci insegna che c’è sempre una variabile da tenere in conto: il libero arbitrio.

Ogni anno i datori di lavoro impiegano una notevole quantità di risorse economiche per l’approvvigionamento di dispositivi di sicurezza indossabili, ma quanti dipendenti veramente li indossano?

L’emergenza sanitaria da Coronavirus ha fatto nascere nuove esigenze in materia di sicurezza legate ai rischi di contaminazione biologica e alla possibilità di contrarre la Covid-19 in luoghi non adeguatamente igienizzati e regolati da misure di distanziamento e contingentazione.

Sai quanti lavoratori indossano responsabilmente i presidi di protezione individuale e seguono le procedure per limitare la diffusione del contagio, lamentando poi di aver contratto la malattia sui luoghi di lavoro?

Con questo articolo vogliamo analizzare le problematiche legate al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con particolare riferimento alle responsabilità delle figure coinvolte in caso di infortuni, minacce e aggressioni, e mostrare come l'impiego della tecnologia della Telepresenza BOR può funzionare come misura di prevenzione e protezione contro i rischi, con il  prezioso contributo del Dott. Stefano Ceccherini, RSPP esterno per svariate Industrie e Aziende toscane, che ha svolto incarichi di Coordinatore per la sicurezza in cantieri temporanei e mobili e pratica attività di formazione da venti anni, come Docente qualificato in materia di sicurezza sul lavoro per Agenzie formative del Territorio. 

"La normativa in materia di sicurezza sul lavoro è particolarmente complessa, e fa riferimento principalmente ad una legge chiamata anche Testo Unico della Sicurezza (TUS): il D.lgs. 81/08 e s.m.i. che ha accorpato tutta la normativa precedente in materia.

Il Decreto Legislativo 81/08 e s.m.i. individua e richiede, per qualsiasi attività lavorativa che abbia dei dipendenti, delle figure che avranno la Responsabilità di garantire condizioni di sicurezza e salute ai dipendenti.

Tali figure, che costituiscono l’Organigramma della sicurezza aziendale, in ordine di importanza decrescente sono:

  • Il Datore di Lavoro (che generalmente coincide con il Legale Rappresentante)
  • Il Dirigente o Quadro.
  • I Preposti (che generalmente coincidono con il Capo officina, Capo Reparto, Capo ufficio, Capo Cantiere).
  • Il Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) ed eventuali addetti (ASPP)
  • Il Medico Competente, che partecipa con l’RSPP alla stesura del DVR e svolge gli accertamenti sanitari al personale lavorativo.
  • Il Rappresentante dei Lavoratori (RLS), nominato in seno alle rappresentanze sindacali se presenti.
  • Gli addetti al Primo Soccorso e Antincendio.

Ad esclusione del RLS, tutte le figure sopra indicate, avendo dei compiti esplicitati nel TUS, hanno anche responsabilità ben precise che, in caso di malattia professionale o infortunio, possono tramutarsi, laddove sia appurata negligenza, imperizia o dolo, in sanzioni amministrative o penali.

È evidente quanto ormai la situazione sia diventata delicata per i Datori di Lavoro e loro collaboratori, soprattutto in caso di infortuni che superino i 40 giorni e facciano scattare d’ufficio un procedimento di controllo da parte degli Organi Vigilanti.

Del resto una contusione per scivolamento, una scheggia in un occhio o una lesione tendinea ad un ginocchio per movimento maldestro possono tranquillamente far superare questo limite di giorni.

Premesso che un Datore di Lavoro che fa utilizzare macchinari non a norma ai propri dipendenti, che non svolge un’approfondita Valutazione di tutti i rischi lavorativi presenti nella propria Azienda (da trasferire per iscritto nel DVR, documento di assoluta importanza), che non eroga la formazione di sicurezza nelle modalità e tempi previsti dalla legge, che non consegna e addestra i lavoratori sull’uso corretto dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) debba essere perseguito dalla legge e gli debba essere impedito di essere Imprenditore, è bene sottolineare che esistono purtroppo moltissimi casi di negligenza e sottovalutazione dei rischi da parte dei collaboratori del Datore di Lavoro e da parte dei lavoratori stessi.

In caso di infortunio grave parte un procedimento penale e solo alla fine si saprà “perché” e “come” si è verificato l’infortunio, e si potrà individuare una responsabilità e infliggere una pena.

È triste dirlo ma ci sono anche infortuni simulati, quelli dovuti al mancato rispetto delle procedure di sicurezza, oppure dovuti a comportamenti abnormi da parte dei lavoratori.

“BOR a mio avviso può migliorare le condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro! “

Il Titolare di una Azienda che si doti di un sistema di Telepresenza che monitori tutti gli ambienti di lavoro (o in caso di realtà complesse quelli più a rischio per tipo di attività svolta o per la presenza di sostanze pericolose utilizzate o stoccate), sicuramente avrà un duplice beneficio:

  1. un sistema che funge da deterrente nei confronti di malintenzionati (a qualsiasi titolo);
  2. prove audio/video nella malaugurata situazione di infortunio sul lavoro (e questo h24, ovvero anche in attività straordinarie fuori dall’orario di lavoro) e in caso di denunce di malattie professionali (che purtroppo stanno negli ultimi anni proliferando).

Nella sicurezza ognuno deve fare la propria parte ed è fuori di dubbio che la sensibilità verso i problemi della sicurezza debba essere massima in primis nel Datore di Lavoro, che a cascata, tramite anche i propri collaboratori, la dovrà trasferire non solo a tutti i dipendenti ma anche a tutti coloro che gravitano attorno all’Azienda (clienti, fornitori, ditte in appalto, professionisti, eccetera).

Ecco perché il Datore di Lavoro, in questa difficilissima gestione della materia, non può operare da solo, ma deve avvalersi di figure altamente professionali e del top della tecnologia disponibile.

La TELEPRESENZA BOR, grazie al monitoraggio h24 da parte di personale qualificato e all’applicazione di algoritmi di intelligenza artificiale, si muove proprio in questa direzione e può essere sicuramente un eccezionale alleato per il conseguimento dell’obiettivo perseguito da tutti, cioè degli infortuni 0."

Stefano Ceccherini

Per agevolarti nella lettura trattiamo singolarmente gli argomenti di approfondimento, come di seguito elencato:

I benefici della TELEPRESENZA BOR

La principale peculiarità dell’impianto di monitoraggio BOR è che è sorvegliato in tempo reale da remoto da personale qualificato, pronto ad avviare i protocolli di emergenza prima che gli eventi degenerino in sinistri e ad allertare gli addetti al pronto intervento per la gestione dell’emergenza.

La tecnologia della Tele-presenza BOR abbinata al controllo umano può giocare così, un ruolo molto importante nella prevenzione delle aggressioni sui luoghi di lavoro.

L’impianto di monitoraggio BOR completo di servizio di Portierato in Tele-presenza può garantire il controllo e la prevenzione degli eventi.

Grazie alla comunicazione costante in live praticata dagli operatori di telecontrollo a mezzo chat dedicata, è possibile disporre di una documentazione preziosa ai fini della video-analisi forense per individuare le responsabilità dei soggetti coinvolti nell’episodio e per ottimizzare l’efficacia delle misure di prevenzione e controllo predisposte per la gestione degli eventi.

I vantaggi dell’impiego di un sistema di monitoraggio sono diversi, sicuramente la possibilità di intervenire in tempo reale per stabilizzare i parametri e le anomalie è il principale.

Le tipologie di anomalie dipendono dalla finalità del sistema di monitoraggio. Per fare un esempio pratico basta pensare all’IoT, grazie all’impiego della domotica possiamo controllare la dispersione di calore in un ambiente al fine di ridurre i consumi energetici, oppure ipotizziamo l’impiego di un sistema di monitoraggio in uno stabilimento farmaceutico per misurare le immissioni nell’aria di sostanze pericolose al fine di ridurne l’impatto ambientale.

L’anomalia si verifica quando un valore supera i parametri di riferimento impostati.

Il monitoraggio dell’impianto è affidato alla supervisione di un operatore di telecontrollo che da remoto, grazie all’osservazione dei valori indicati sui monitor collegati all’impianto, è in grado di intervenire per ripristinare e stabilizzare i parametri di riferimento impostati.

Nel campo dei servizi fiduciari e della sicurezza l'impiego di un impianto di monitoraggio permette di disciplinare e gestire gli accessi, rilevare comportamenti abnormi e la presenza di intrusi e altre tipologie di anomalie, infortuni e sinistri. 

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Figure Responsabili e adempimenti

Gli operatori addetti al telecontrollo connessi dalla loro piattaforma tecnologica, intervengono per ristabilire i parametri di sicurezza in tempo reale, informando il proprietario dell'impianto e su delega di quest'ultimo, gli organi preposti alla gestione delle emergenze.

Operatori di telecontrollo collocati in una sala dotata di monitor, sistemi audio, sistemi di controllo accessi e software per comunicare in tempo reale con persone nella struttura ed i responsabili in qualsiasi parte del mondo, per aprire cancelli, accendere luci, controllare i sistemi elettronici, effettuare una vigilanza passiva, in situazioni di emergenza hanno divieto di allontanarsi dalla sala e sono tenuti ad attivare le procedure di emergenza concordate con i clienti nel contratto di appalto di servizi e ad avvisare il cliente o i soggetti individuati dal cliente secondo le procedure stabilite. 

L'audio bidirezionale di cui sono dotati i nostri impianti di monitoraggio, consente agli operatori di comunicare costantemente con i nostri clienti, con il pubblico e con i lavoratori per fornire accoglienza ed assistenza, e di praticare una efficace gestione delle emergenze da remoto e in tempo reale.

Conclusioni

Nell’ambito della Sicurezza sul lavoro, la telepresenza BOR rappresenta un’efficace misura di prevenzione e protezione contro i rischi di infortuni, minacce e aggressioni sui luoghi di lavoro.

Il datore di lavoro nell’organizzare la sua attività produttiva deve tener conto di tutti i possibili rischi cui sono esposti i lavoratori e che sono legati alla specificità dell’attività prestazionale che sono chiamati a svolgere.

Egli è responsabile civilmente e penalmente della sicurezza dei luoghi di lavoro e della salute dei lavoratori.

È suo obbligo redigere un documento di valutazione rischi, indicando le misure già adottate per prevenire sinistri e anomalie e per provvedere a un’adeguata formazione dei lavoratori.

Il DVR è un documento soggetto a continui cambiamenti nel corso della vita dell’azienda.

Il datore di lavoro che adotta la telepresenza BOR, come misura di prevenzione e protezione contro i rischi di infortuni, minacce e aggressioni sui luoghi di lavoro, può aggiornare il DVR facendo menzione dell’avvenuta installazione presso la struttura dell’innovativo impianto di monitoraggio e dell’attivazione del servizio di portierato e guardiania in Telepresenza.

L’adozione della TELEPRESENZA BOR comporta una generale azione deterrente verso tutti i comportamenti fraudolenti o abnormi che potrebbero invece aver luogo in assenza di impianti audiovisivi, e di tutte le situazioni stressogene legate agli ambienti e ai rischi, perché appena un operatore rileva un’anomalia interagisce con l’ambiente presso cui è installato l’impianto fornendo assistenza e disciplinando gli eventi per normalizzare i parametri rilevati durante il monitoraggio.

L’applicazione di moduli di Intelligenza Artificiale agli impianti di monitoraggio consente di migliorare le prestazioni professionali degli operatori che sono in grado di intervenire da remoto e in tempo reale solo su eventi certi e di fornire documentazione, con foto e immagini video, da poter esibire in sede giudiziaria.

Grazie agli algoritmi dell’intelligenza artificiale, la Tele-presenza BOR è addestrata a riconoscere i comportamenti sospetti e a sviluppare anticipatamente per ogni circostanza un intervento proattivo adeguato, che garantisce un’esperienza di soddisfazione del servizio sempre più positiva.

L’azione di deterrenza per cui è nota BOR, è solo una conseguenza dell’attività di monitoraggio svolto da remoto in telepresenza, che consente a datori di lavoro, dirigenti, preposti, RSPP, ASPP, RLS, medici e lavoratori di vivere serenamente e lavorare senza altre preoccupazioni.

Scarica l'articolo intero in formato PDF.

Se ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sull’esclusivo servizio di portierato e guardiania virtuale che svolgiamo in Tele-presenza, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di Portierato e Guardiania Virtuale
Average rating:  
 0 reviews
Summary
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: figure Responsabili e adempimenti
Article Name
Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro: figure Responsabili e adempimenti
Description
La sicurezza sui luoghi di lavoro è un argomento di discussione molto vasto che coinvolge datori di lavoro e dipendenti, e rappresenta una materia in conti...
Author
Publisher Name
BOR
Publisher Logo
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *