Router: qual è il più adatto per collegare le telecamere IP

DiCarmelina Moccia

Router: qual è il più adatto per collegare le telecamere IP

Router: qual è il più adatto per collegare le telecamere IP

Nel precedente articolo ho cercato di rispondere a chi si chiede se lo Smartphone può essere utilizzato per collegare le telecamere IP. Di solito chi ha questo dubbio non dispone di una connessione ADSL stabile e cerca un’alternativa.

Lo Smartphone è indubbiamente molto utile quando sei fuori casa, ti consente di sfruttare la connessione dati del provider dei servizi per collegare un PC o un Tablet per lavorare o semplicemente per visionare un film da una delle più note piattaforme di streaming; però non può essere utilizzato come router per collegare le telecamere IP, piuttosto lo usi per accedere alle immagini trasmesse dalle telecamere…

Come posso collegare le telecamere IP se non ho una connessione ADSL stabile

Nel precedente articolo per una buona stabilità del servizio ti suggerivo di utilizzare una connessione ADSL a banda minima garantita di almeno 2 Mbit/s, in alternativa se non disponi di una connessione ADSL, puoi utilizzare un router con chiavette 4G plus LTE con internet illimitato o 400 Giga.

Se non sai cos’è un router e lo confondi con il modem, facciamo chiarezza tra i due dispositivi. Senza entrare in tecnicismi ti basta sapere che il modem riceve e trasmette dati sfruttando la linea telefonica o una SIM, in pratica ti dà l’accesso alla rete, il router serve a collegare reti e si occupa dell’instradamento dei dati che riceve dal modem verso i dispositivi collegati.

Qual è il miglior router per collegare le telecamere IP

Per garantirti una connessione stabile e un accesso alle immagini veloce utilizza un router con tecnologia LTE o 4G plus.

Cosa significa tecnologia LTE o 4G plus

LTE si riferisce al tipo di rete e indica la velocità consentita in fase di download e upload. Ti suggerisco di acquistare un router con antenne esterne, per captare il segnale anche in zone non particolarmente coperte da connessione, che sia dotato di slot per SIM per farlo funzionare come modem e fai molta attenzione al numero di dispositivi che consente di collegare contemporaneamente, ci sono alcuni router che garantiscono un accesso limitato e potrebbero non fare al tuo caso

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se desideri informazioni contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo

È possibile ricevere le notizie del momento da BOR di BUCCIERO GIOVANNI sede legale Via V. Emanuele II COOP. Antinea, 6 S 81055 MARIA CV CE - Italia - tramite la nostra newsletter utilizzando il vostro indirizzo di posta elettronica per l'invio della newsletter. L’iscrizione alla newsletter è volontaria e l’associata elaborazione dei dati avviene sulla base del vostro consenso, ai sensi dell'art. 6, par. 1 (a) del GDPR. · invio di newsletter a mezzo posta elettronica o SMS o fax, da parte di BOR DI BUCCIERO GIOVANNI. L'eventuale rifiuto nel consentire il trattamento dei dati comporta l'impossibilità di ricevere newsletter; Avete il diritto e la possibilità di essere tolti dalla lista di distribuzione per cancellare l’iscrizione alla newsletter stessa, in qualsiasi momento. Basterà semplicemente inviare un'e-mail a info@borsecurity.it          

Ho letto e accetto i termini e le condizioni

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di sorveglianza per privati, ditte e istituzioni
Average rating:  
 0 reviews
Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo Copywriter. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

2 Commenti finora

EldonUrichPubblicato il12:04 pm - Nov 5, 2019

Connettivit il fulcro delle telecamere IP la possibilit di collegarle a Internet, e ci pu avvenire principalmente in due modi diversi. Molte IP cam sono dotate soltanto di modulo Wi-Fi : in tal caso, possono collegarsi tranquillamente a reti senza fili ma necessitano di alimentazione elettrica, dunque di una presa nelle vicinanze. Altre telecamere IP, invece, sono dotate di sola connettivit Ethernet, e quindi hanno bisogno di un collegamento tramite cavo al router o al dispositivo NVR per trasmettere le immagini. Tra queste, sono particolarmente interessanti quelle compatibili con la tecnologia PoE (o power over ethernet ) che, previa l acquisto di un piccolo adattatore, permettono di usare il cavo Ethernet sia per la connettivit che per l alimentazione elettrica andando cos a eliminare il problema della necessit di una presa.

Commenta

WhatsApp Contattaci su WhatsApp