Quali sono gli interventi di adeguamento alle prescrizioni di prevenzione antincendio

DiCarmelina Moccia

Quali sono gli interventi di adeguamento alle prescrizioni di prevenzione antincendio

Quali sono gli interventi di adeguamento alle prescrizioni di prevenzione antincendio

Le Linee Guida Regionali contengono le prescrizioni di prevenzione antincendio da inserire obbligatoriamente negli atti autorizzativi per la messa in esercizio degli impianti di trattamento dei rifiuti e gli interventi di adeguamento alle prescrizioni per gli impianti già autorizzati.


Qual è l’iter di adeguamento impiantistico per gli impianti già autorizzati

La notifica di adeguamento impiantistico è comunicata dall’autorità competente ai titolari dell’autorizzazione per la presentazione entro il termine di 30gg del progetto di adeguamento.

Trascorsi 60gg dalla presentazione del progetto, previa approvazione dello stesso, il titolare dell’autorizzazione può dare luogo ai lavori di adeguamento, da concludersi entro sei mesi dalla relativa approvazione.

Il mancato adempimento alle prescrizioni entro tali termini determina la revoca dell’autorizzazione ad esercitare l’attività di trattamento rifiuti.

Quali sono gli interventi di adeguamento alle prescrizioni di prevenzione antincendio

Oltre ai criteri generali di sicurezza antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro, previsti nel DM 10 marzo 1998, devono essere valutati altri aspetti che tengono in considerazione la quantità e la tipologia di lavorazione del materiale stoccato o trattato.

La valutazione dei rischi incendio è sicuramente la prima operazione da svolgere ed è strettamente correlata alla quantità del materiale stoccato, allo scopo di valutare le possibili conseguenze della movimentazione e selezione di materiali combustibili in presenza di altri materiali.

In presenza di materiali soggetti all’autocombustione va infatti attentamente valutata la possibilità che la movimentazione di plastica, carta o legno possa determinare surriscaldamenti o inneschi.

La valutazione dei rischi consente di individuare le possibili criticità e di adottare le misure necessarie a limitare l’estensione dell’eventuale incendio con sistemi di protezione passiva, predisponendo corsie e corridoi in muratura idonei a limitare il propagarsi dell’incendio tra i materiali stoccati (compartimentazione) e assicurando al personale presente nell’impianto sistemi e vie di esodo, con appositi cabinati e passerelle.

Sempre nell’ottica di controllare e gestire gli eventi pericolosi è necessario prevedere un sistema antintrusione per il controllo perimetrale del sito e la verifica degli accessi carrai perimetrali dotato di tecnologia di controllo e identificazione dedicata.

Le Linee Guida Regionali prescrivono l’installazione di sistemi integrati di videosorveglianza ad alta risoluzione con controllo da remoto h24 degli accessi con implementazione di sistemi di rilevazione con termo-camere delle variazioni termiche per le aree maggiormente esposte a rischio.

Quali sono le misure da adottare per il rapido controllo dell’incendio

Per il controllo dell’incendio bisogna provvedere all’installazione di attrezzature ed impianti di estinzione manuale ed automatica, per il controllo sia di eventi interni che esterni, da posizione protetta e con erogazioni di acqua importanti:

estintori

impianti idranti con reti di idranti (interni ed esterni) in prossimità dello stoccaggio

impianti di estinzione a schiuma e diluvio

lance antincendio ad alta capacità

spingarde

monitori portatili (due in prossimità del capannone e due sulle aree scoperte)

E tu, sei pronto per adeguarti alle prescrizioni di prevenzione antincendio?

Come si adeguano gli impianti alle prescrizioni di prevenzione antincendio delle Linee Guida Regionali

BOR è l’unica azienda in Italia che ti consente di adeguare il tuo impianto fornendoti il meglio della TECNOLOGIA DI CONTROLLO E IDENTIFICAZIONE DEDICATA!

Con un “Programma Integrato” per il controllo perimetrale h24 del sito, la verifica degli accessi carrai perimetrali, sistemi di videosorveglianza ad alta risoluzione e analisi video, è in grado di garantire:

  • il controllo perimetrale degli accessi carrai;
  • la rilevazione in “tempo reale” di anomalie e sinistri;
  • la prevenzione di incendi, intrusioni, atti vandalici e danneggiamenti, furto fisico di merce e dati aziendali;
  • l’efficienza degli impianti mediante il monitoraggio in tempo reale da remoto e il controllo tecnologico degli impianti h24.

Grazie all’impiego di sofisticati software di gestione e analisi video e di apparecchiature altamente tecnologiche in grado di rilevare “PRECOCEMENTE” le variazioni della temperatura, il monitoraggio e controllo BOR svolto in tempo reale da remoto h24 rappresenta l’unico sistema di rilevazione precoce EFFICACE, su tutto il territorio nazionale.

Se desideri informazioni più dettagliate sull’innovativo sistema di controllo e identificazione dedicata che svolgiamo in Tele-presenza, per il controllo perimetrale h24 di siti esposti a rischio di incendi, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo

È possibile ricevere le notizie del momento da BOR di BUCCIERO GIOVANNI sede legale Via V. Emanuele II COOP. Antinea, 6 S 81055 MARIA CV CE - Italia - tramite la nostra newsletter utilizzando il vostro indirizzo di posta elettronica per l'invio della newsletter. L’iscrizione alla newsletter è volontaria e l’associata elaborazione dei dati avviene sulla base del vostro consenso, ai sensi dell'art. 6, par. 1 (a) del GDPR.
· invio di newsletter a mezzo posta elettronica o SMS o fax, da parte di BOR DI BUCCIERO GIOVANNI.
L'eventuale rifiuto nel consentire il trattamento dei dati comporta l'impossibilità di ricevere newsletter;
Avete il diritto e la possibilità di essere tolti dalla lista di distribuzione per cancellare l’iscrizione alla newsletter stessa, in qualsiasi momento. Basterà semplicemente inviare un'e-mail a info@borsecurity.it          

Ho letto e accetto i termini e le condizioni


Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di sorveglianza per privati, ditte e istituzioni
Average rating:  
 0 reviews
Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo Copywriter. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp