Via Caduti di Nassiriya, Santa Maria Capua Vetere
08231606898
info@borsecurity.it

Come si recuperano i dati per la video-analisi forense – parte II

Network di Servizi Tecnologici e Vigilanza

Come si recuperano i dati per la video-analisi forense – parte II

L’acquisizione dei dati per la video-analisi forense diventa una pratica complicata man mano che i sistemi di videosorveglianza diventano più complessi. Ai fini dell’esame delle registrazioni è importante considerare non solo ciò che è stato salvato, ma anche ciò che avrebbe dovuto essere stato fatto o registrato e invece manca. È importante quindi tenere traccia di tutti i dettagli, anche quelli mancanti.

La ricerca dei dati avviene analizzando i supporti di memorizzazione delle telecamere, dei dischi fissi, degli apparati client, nei server e in tutti i sistemi e apparati di archiviazione disponibili e idonei a memorizzare file.

Tutti i componenti di un sistema di videosorveglianza contengono informazioni utili, come già detto prima, si tiene traccia di tutto, anche di ciò che avrebbe dovuto transitare per quel sistema, di ciò che è stato spostato o cancellato; per questo motivo è molto importante conoscere esattamente la struttura e l’architettura del sistema.

Ai fini delle indagini non si procede al sequestro di tutto l’impianto, ma solo del DVR o in presenza di impianti dotati di telecamere IP del NVR. Tuttavia, in fase di reperimento delle informazioni, è buona norma seguire una procedura ordinata di acquisizione dei dati.

È importante documentare e prendere nota di tutte le operazioni svolte, indicando minuziosamente tutti i dispositivi funzionanti connessi al sistema e dotati di indirizzo IP. Occorre annotare la data, l’ora, i minuti, i secondi e lo scostamento con l’ora reale, per poter confrontare i dati impressi sulle immagini registrate dal sistema. Questa fase è molto delicata perché è irripetibile e a volte viene compiuta a distanza di molto tempo dal momento in cui si procede al sequestro del dispositivo, pertanto è di fondamentale importanza procedere con attenzione e precisione all’annotazione delle informazioni.

Può essere particolarmente utile eseguire screenshot dei server e dei layout delle postazioni client per documentare esatta corrispondenza dei dati. Occorre salvare il campo visivo di ogni telecamera e fotografarla per confrontare le successive inquadrature.

Occorre analizzare la sicurezza della rete e verificare che non ci siano stati accessi al sistema da parte di estranei e accertare così l’integrità dei file.

È ben chiaro quindi da quanto detto finora che la fase di reperimento dei file è la parte più delicata della procedura, perché è importante recuperare le immagini, annotando tutte le informazioni correlate per poter confrontare i dati in possesso, senza però alterare mai lo stato delle cose.

Dalla buona riuscita dell’operazione di recupero dei file dipende l’esito delle successive fasi di accertamento, analisi e individuazione dei responsabili del reato.

Se ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sulle procedure che avviamo per recuperare i file registrati dai nostri impianti, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.
Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di Portierato e Guardiania Virtuale
Average rating:  
 0 reviews
Summary
Come si recuperano i dati per la video-analisi forense – parte II
Article Name
Come si recuperano i dati per la video-analisi forense – parte II
Description
L’acquisizione dei dati per la video-analisi forense diventa una pratica complicata man mano che i sistemi di videosorveglianza diventano più complessi. Ai...
Author
Publisher Name
BOR
Publisher Logo
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    wpChatIcon