Chi è il guardiano e quali sono i compiti

DiGiuliano Salomone

Chi è il guardiano e quali sono i compiti

Chi è il guardiano e quali sono i compiti

Nel 2011 nasce BOR, azienda specializzata nella Tele-presenza che, grazie alle continue ricerche in campo tecnologico, offre un servizio che si differenzia dai tradizionali sistemi di guardianaggio.


Chi è il guardiano?

Il guardiano o custode di un immobile non è solo colui che garantisce la sicurezza di un ambiente, ma è anche una figura che ne rappresenta l’ospitalità e l’accoglienza.

Proteggere il luogo di lavoro, la casa, i beni che vi sono custoditi e le persone è un compito cui spesso non si può far fronte, perché rappresenta un lusso consentito solo a poche persone.

Il servizio di portierato e guardiania virtuale sviluppato da BOR è basato sulle mansioni svolte tradizionalmente dalla figura del custode, ma con il vantaggio di non dover affrontare l’impegno economico necessario per la gestione del dipendente sul posto.

Il concetto di Telepresenza che ha preso forma con BOR è un progetto completamente incentrato sulle esigenze dei consumatori, che nasce dalla necessità di rendere facile e flessibile il controllo e la gestione delle infrastrutture da remoto: attività su cui si concentra la differenza tra vigilanza passiva e attiva e quindi tra un guardiano e un vigilante.

Il portiere virtuale, come indicato dall’ art.21 comma 16 del C.C.N.L,  è colui che, attraverso sistemi elettronici di controllo a distanza, è addetto ai compiti di sorveglianza nell’ambito del complesso immobiliare, sia all’interno che all’esterno del complesso  stesso, intervenendo se necessario attraverso segnalazione tempestiva all’amministratore, o se da egli delegato, alle Forze dell’Ordine, di tutte le anomalie che dovesse riscontrare in merito alla sicurezza dello stabile e/o dei suoi occupanti.

Citando la modifica che è stata poi apportata con il Verbale di Accordo del 15.12.2004, si è resa evidente la natura dell’attività del portiere-custode qualificandola come vigilanza passiva.

Quali sono i compiti di un Guardiano Virtuale BOR?

La riuscita del servizio di portierato e guardiania virtuale è una conseguenza della professionalità degli operatori che gestiscono l’impianto di monitoraggio e delle apparecchiature altamente tecnologiche impiegate per offrire non solo dissuasione, ma accoglienza per rendere ospitale la casa o l’ambiente di lavoro.

Il guardiano virtuale BOR è sempre presente, e attraverso un’attività di monitoraggio continuo, grazie a software di ultima generazione, concretizza la sua presenza attraverso servizi di gestione dell’impianto; oltre il controllo e la salvaguardia delle infrastrutture:

  • Gestisce gli ingressi, aprendo e chiudendo porte e cancelli.
  • Rileva la presenza di persone all’interno del perimetro ispezionando gli accessi.
  • Monitora l’impianto e le apparecchiature in real-time, rendendole sicure, efficienti e soprattutto non manomissibili.
  • Attraverso gli altoparlanti dell’impianto di monitoraggio pratica un servizio di accoglienza, facendo percepire la sua presenza e rendendo impossibile l’accesso ad uno sconosciuto senza che dichiari dove è diretto.
  • Svolge uno specifico lavoro di prevenzione ed eventuale intervento antincendio, antiallagamento, fughe di gas.
  • Interviene immediatamente in caso di sosta vietata.
  • Tiene sempre informato il proprietario e/o l’amministratore di quello che succede nel perimetro controllato, intrattenendo una chat bidirezionale con foto, audio e video, garantendo una comunicazione e documentazione degli eventi in tempo reale.

Tali attività non rientrano nell’ambito della vigilanza a tutela dell’ordine pubblico e non possono essere considerate integrative delle attività svolte dalle Forze dell’Ordine, ma rappresentano invece una normale tutela della proprietà privata e della funzionalità di aziende o complessi operativi, rendendo una persona libera di proteggersi approfittando di quello che offre il mercato, trattandosi di tipici servizi di portierato e guardianaggio, quindi vigilanza passiva, per l’esercizio della quale non è richiesta autorizzazione prefettizia.

Qual è la caratteristica della vigilanza attiva

La peculiarità della vigilanza attiva risiede nell’esercizio di poteri di intervento diretto per la difesa dell’immobile, per la prevenzione e repressione di reati in relazione ai beni immobili e mobili soggetti all’attività di vigilanza privata attiva.

Dall’analisi dei contratti collettivi nazionali di lavoro del settore è possibile individuare i servizi che vengono svolti da un vigilante:

  • custodia dei cantieri installati per la realizzazione di opere pubbliche;
  • servizi di vigilanza con unità cinefile;
  • servizi di teleallarme;
  • servizi di telesoccorso
  • servizi di vigilanza di depositi esplosivi;
  • servizi di vigilanza sui mezzi di trasporto pubblico;
  • piantonamento diurno e/o notturno ad un obiettivo;
  • ispezione esterna e/o interna diurna e/o notturna ad uno o più obiettivi sensibili;
  • servizi di vigilanza non armata, diretta alla segnalazione via radio alle Forze dell’ordine, a mezzo di ricetrasmittenti, di reati contro il patrimonio mobiliare e immobiliare.

Cosa differenzia le attività di portierato e di vigilanza privata?

Il Portiere/guardiano e il vigilante svolgono entrambi attività di vigilanza, ma ciò che distingue le due figure professionali è la natura della vigilanza: se affiancata da altre mansioni va a configurarsi come attività di portierato e vigilanza passiva, quando l’attività di vigilanza attiene unicamente alla salvaguardia di beni mobili ed immobili da aggressioni di terzi, si parla di attività di vigilanza privata attiva.

Se desideri informazioni più dettagliate sul servizio di guardiania a distanza per la tua azienda o abitazione, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo

È possibile ricevere le notizie del momento da BOR di BUCCIERO GIOVANNI sede legale Via V. Emanuele II COOP. Antinea, 6 S 81055 MARIA CV CE - Italia - tramite la nostra newsletter utilizzando il vostro indirizzo di posta elettronica per l'invio della newsletter. L’iscrizione alla newsletter è volontaria e l’associata elaborazione dei dati avviene sulla base del vostro consenso, ai sensi dell'art. 6, par. 1 (a) del GDPR.
· invio di newsletter a mezzo posta elettronica o SMS o fax, da parte di BOR DI BUCCIERO GIOVANNI.
L'eventuale rifiuto nel consentire il trattamento dei dati comporta l'impossibilità di ricevere newsletter;
Avete il diritto e la possibilità di essere tolti dalla lista di distribuzione per cancellare l’iscrizione alla newsletter stessa, in qualsiasi momento. Basterà semplicemente inviare un'e-mail a info@borsecurity.it          

Ho letto e accetto i termini e le condizioni


Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Servizio di sorveglianza per privati, ditte e istituzioni
Average rating:  
 0 reviews
Condividi

Info sull'autore

Giuliano Salomone author

Appassionato in materia umanistica e letteraria, dopo il liceo ho deciso di affrontare immediatamente il mondo del lavoro perché volevo subito testare le mie capacità e ho avuto occasione di farlo grazie a BOR. Ho scelto il settore della comunicazione perché mi piace interfacciarmi con altre persone con tutti i mezzi che oggi abbiamo a disposizione.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp