Un’ondata di furti si è abbattuta sulla provincia di Napoli e Caserta

Un’ondata di furti si è abbattuta sulla provincia di Napoli e Caserta

Servizio di telepresenza

Un’ondata di furti si è abbattuta sulla provincia di Napoli e Caserta nell’ultima settimana, andando ad interessare diverse categorie: dalle attività commerciali, compresi i capannoni e i distributori di carburante, fino ad arrivare alle residenze private.


Alcuni furti sono stati sventati grazie al nuovo sistema di sicurezza introdotto da BOR, altri purtroppo sono stati portati a termine con successo.

La modalità con cui agiscono i malintenzionati è pressappoco sempre la stessa: rapidità, violenza, premeditazione con studio della struttura con sopralluoghi conoscitivi. Il sistema di sicurezza BOR sfrutta la tempestività dell’intervento degli operatori che sono connessi da centrale operativa in tempo reale e riescono a rilevare immediatamente la presenza degli intrusi.

Se osserviamo il video del furto sventato presso il distributore di carburante a San Marcellino in provincia di Caserta, possiamo notare come i malintenzionati, inconsapevoli di trovarsi in un’area di monitoraggio, cercano di individuare un possibile punto di accesso per entrare nel bar tabacchi annesso, ma la tempestività dell’operatore di telecontrollo gioca

un ruolo fondamentale nella dissuasione. Il messaggio audio trasmesso dall’altoparlante dell’impianto di monitoraggio, costringe i malcapitati a rinunciare all’intento e a darsi alla fuga.

A Casal di Principe, confidando di riuscire a eludere l’impianto di monitoraggio installato presso un deposito di materiali edili, i malintenzionati hanno tentato, con scarsi risultati, di manomettere una delle telecamere.

Appena qualche giorno prima a Maddaloni, in provincia di Caserta e poi a Casoria, in provincia di Napoli, i malviventi hanno tentato di introdursi rispettivamente, in un’abitazione disposta a piano rialzato e un asilo nido, con scarsi risultati. L’operatore di telecontrollo infatti, connesso da remoto in tempo reale, ha avviato i protocolli di sicurezza concordato con i clienti e evitato danni a persone e cose.

La risposta del governo, ad un recente articolo che parla della preoccupazione manifestata dai casertani in merito all’aumento dei furti nelle abitazioni, pubblicato su Cronache di Caserta, successivamente alla disposizione di inviare rinforzi nella provincia di Napoli, prevede la progettazione di misure di sicurezza dedicate a Caserta. Pare che Salvini avrebbe diversi progetti per assicurare una maggiore presenza di forze dell’ordine in Terra di Lavoro.

Nel frattempo può essere utile attrezzarsi con sistemi di sicurezza appropriati, sfruttando le agevolazioni fiscali previste dalla legge di stabilità, per la detrazione del 50% delle spese sostenute per perizie, sopralluoghi, progettazione, acquisto e installazione di impianti di videosorveglianza. Leggi di più per sapere come detrarre le spese di videosorveglianza.

Se ti è piaciuto questo articolo, aggiungi un commento o condividi con noi la tua esperienza. Se invece desideri informazioni più dettagliate sull’impianto di monitoraggio per il servizio di guardiania a distanza per la tua azienda o abitazione, contattaci e richiedi una consulenza gratuita

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp