Telecamere panoramiche per il monitoraggio delle aree e la rilevazione degli eventi

Telecamere panoramiche per il monitoraggio delle aree e la rilevazione degli eventi

Vista panoramica

L’impiego delle telecamere panoramiche è particolarmente indicato quando si ha necessità di monitorare ampie aree con precisione.


Disponibili in diverse categorie e modelli, le telecamere panoramiche da interni possono essere applicate a parete o a soffitto per una visuale a 360° panoramica, angolare a 270° e 180 gradi.

Le telecamere Dome con vista panoramica sono adatte all’impiego in punti vendita, hotel, scuole e uffici. Le dimensioni ne consentono l’utilizzo in ambienti di vario genere, per stile e layout. Si possono trovare indifferentemente in negozi di abbigliamento e uffici, senza guastare l’estetica scelta per l’ambiente.

L’impiego di telecamere panoramiche risulta particolarmente conveniente perché con una sola telecamera è possibile ottenere un’ampia visuale dell’area da monitorare; anche l’installazione e la gestione è più vantaggiosa.

Le puoi trovare nella versione a sensore singolo, per l’applicazione in ambienti interni, con ottime prestazioni in termini di naturalezza delle immagini; nella versione con multi sensore a 180°, per un monitoraggio senza interruzioni di aree ed edifici pubblici e amministrativi, banche, strutture ospedaliere, stazioni ferroviarie; nella versione multidirezionali, per dettagli precisi, con microfono e altoparlante; nella versione multi direzionale PTZ per il monitoraggio in tempo reale, per una visione completa, con zoom regolabile da software gestionale.

Le telecamere a vista quadrupla sono particolarmente indicate per l’impiego in incroci, perché offrono la possibilità di regolare la rotazione, l’inclinazione e lo zoom delle aree di interesse.

Sono indifferentemente impiegate per la visione notturna e diurna. Resistono alle inclemenze metereologiche e possono essere collegate con la tecnica POE (Power Over Ethernet) per cui lo stesso cavo consente di alimentare e collegare le videocamere, per un utilizzo sempre più snello dei dispositivi.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp