Telecamere IP con tecnologia Starlight: cosa c’è da sapere

Telecamere IP con tecnologia Starlight: cosa c’è da sapere

Telecamere IP con tecnologia Starlight: cosa c’è da sapere

Le telecamere IP con tecnologia starlight sono particolarmente adatte per essere impiegate in impianti di videosorveglianza, quando occorre controllare grandi ambienti disposti all’esterno, di notte e in assenza di illuminazione.


La tecnologia starlight consente di avere una visione notturna con immagini a colori in condizioni di buio totale ed è stata sviluppata in risposta alle criticità rilevate da chi utilizza telecamere ad alta risoluzione. Il difetto più frequente è legato alla compressione video, a causa del quale sulle immagini in bianco e nero, in assenza di illuminazione artificiale, si può notare un effetto neve che fa perdere i dettagli. Non meno importanti i problemi causati dal riflesso di oggetti catarifrangenti o dal led di telecamere e dalla sensibilità dei sensori che accecano le telecamere rendendole inutilizzabili.

I chipset di cui sono dotate le telecamere starlight sono progettati per catturare anche le luci più tenui per rendere le immagini visibili in una qualità pari alla ripresa effettuata di giorno.

L’impiego delle telecamere starlight, come anticipato, sono adatte ad un utilizzo per spazi esterni e molto ampi, dove sia richiesta un’attenzione particolare per i dettagli e per garantire la sicurezza delle aree controllate. È sconsigliato l’utilizzo per spazi interni, per i quali sono sufficienti le telecamere già dotate di illuminazione.

Negli anni la tecnologia si è sempre più evoluta per offrire prodotti e servizi in grado di ottimizzare la resa dei dispositivi. L’importanza di scegliere telecamere con tecnologia starlight nasce dalla necessità di avere immagini video nitide in condizioni di buio per individuare dettagli importanti per garantire la sicurezza dei luoghi.

Se stai per comprare telecamere starlight e hai dubbi sull’opportunità di usarle nel tuo impianto di videosorveglianza, contattaci per saperne di più. I nostri impianti di monitoraggio sono dotati di telecamere starlight perché abbiamo a cuore la cura dei dettagli e la sicurezza dei nostri clienti.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp