Come scegliere il sistema di videosorveglianza per un negozio?

Come scegliere il sistema di videosorveglianza per un negozio?

Espositori

La scelta del sistema di videosorveglianza per un negozio impone l’analisi di diversi aspetti, che riguardano le caratteristiche del locale da monitorare, la tipologia commerciale cui appartiene il negozio, l’estetica che si è scelta e la violabilità dell’attività.


Quante telecamere servono per una tabaccheria o una farmacia?

Per monitorare un locale commerciale adibito alla vendita di valori e farmaci non serve un grosso numero di telecamere. È sufficiente collocare i dispositivi in zone nevralgiche che consentono di monitorare le principali attività: in prossimità della cassa, degli espositori, degli scaffali, delle slot, delle apparecchiature usate per la rilevazione di pressione arteriosa, ad esempio… insomma in corrispondenza di punti particolarmente esposti tanto al saccheggio diurno, nei momenti di particolare calca, quanto alle incursioni notturne.

Che tipo di telecamera devo installare per un monitoraggio completo?

Trattandosi di un locale commerciale la telecamera da installare sarà sicuramente adatta agli interni. Dovendo però garantire una ripresa anche in assenza di luce, dovrai prendere un modello dotato di visione notturna, che garantisca la giusta qualità delle immagini in qualsiasi contesto di illuminazione, meglio quindi quelle dotate di filtro IR che garantiscono un’ottima resa di immagine sia di giorno, in presenza di luce, che di notte, al buio, con immagini in bianco e nero chiare e nitide. Per un monitoraggio completo, se il tuo negozio non ha muri perimetrali, saranno sufficienti altre due telecamere da esterni.

Meglio comprare le telecamere analogiche o digitali?

Puoi installare un sistema di videosorveglianza basato sulla tecnologia analogica, di TV a circuito chiuso che trasmette il segnale video in analogico al DVR (Digital Video Recorder) che digitalizza, comprime le immagini e registra le riprese su un Hard Disk interno… oppure puoi installare un sistema di videosorveglianza di rete. In questo caso le immagini vengono trasmesse già in digitale direttamente sulla rete. Le telecamere IP possono essere considerate come dei piccoli PC dotati di CPU, memoria Flash, software gestionale per la configurazione e la personalizzazione del sistema, e ad oggi sono preferite a quelle analogiche, per la versatilità dell’uso e la qualità delle immagini.

Cosa devo considerare nello scegliere le telecamere per il sistema di videosorveglianza per una tabaccheria o una farmacia?

Quando stai per scegliere la telecamera per il sistema di videosorveglianza presta attenzione alla risoluzione delle immagini (meglio se ti doti di dispositivi con tecnologia Full HD), al tipo di collegamento che consentono di realizzare, all’i frame per secondo delle riprese (un numero maggiore è sinonimo di immagini fluide), all’ottica della telecamera, per riprese nitide.

Che dimensioni devono avere le telecamere di videosorveglianza?

La scelta della dimensione dipende dallo stile che si è scelto di dare al locale… in commercio sono disponibili tanti modelli di telecamere IP. Le puoi trovare compatte, a cupola oppure con vista panoramica, quest’ultime le puoi installare a soffitto con un’angolazione di ripresa a 360° o a parete, con un’angolazione di ripresa che si riduce a 180°.

 Cos’altro devo considerare?

Un’altra cosa da tenere sicuramente presente è la capacità di movimento dell’angolo di visuale, per una visione da prospettive diverse. Tuttavia ci sono diversi limiti alla videosorveglianza da tenere ben in mente quando decidi di installare un sistema di monitoraggio. La legge prescrive infatti che l’installazione debba essere giustificata esclusivamente dalla necessità di tutelare beni e personale, contro furti, rapine e qualsiasi altro evento che possa minacciare il benessere dei clienti e del personale.

Cosa devo fare per essere in regola con la normativa?

Per essere in regola con la normativa non puoi nascondere le telecamere. Devi avvisare la tua clientela che il locale è sottoposto a videosorveglianza, con un’apposita segnaletica da tenere ben in vista. Devi informare il cliente del fatto che le immagini riprese dalle telecamere saranno visionate in tempo reale o comunque per un tempo massimo stabilito.

Come faccio allontanare i ladri dal mio negozio?

Le telecamere IP ti consentono di controllare da remoto, in qualsiasi momento, le aree sorvegliate direttamente dal tuo PC, Tablet o Smartphone, di far scattare l’allarme e di allertare la vigilanza o le forze dell’ordine.

Cosa sono le telecamere con audio bidirezionale?

Le telecamere con audio bidirezionale permettono di ascoltare quello che succede nel tuo negozio e di interagire con il personale o con gli intrusi direttamente, in tempo reale, utilizzando il microfono del tuo dispositivo che è collegato alla telecamera.

Se hai ancora dubbi sull’argomento o desideri una consulenza gratuita sul sistema di videosorveglianza attiva svolto da BOR, contattaci, siamo a tua disposizione.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp