Come prevenire incendi nei depositi di rifiuti

DiCarmelina Moccia

Come prevenire incendi nei depositi di rifiuti

Prevenire incendi in azienda

L’emergenza relativa alla gestione dei rifiuti colpisce indistintamente Nord, Centro e Sud Italia, senza eccezioni. L’ultima notizia risale a qualche giorno fa e si riferisce all’arresto di 12 persone ritenute responsabili del rogo appiccato al capannone il 14 ottobre 2018 a Milano.


Nel rogo furono bruciati rifiuti provenienti dalla Campania, ma ancora non è possibile stabilire con esattezza le responsabilità dell’incendio in cui l’intero capannone è stato distrutto.

Le indagini hanno fatto emergere numerosi siti di raccolta di rifiuti non autorizzati che rappresentano una minaccia per l’ambiente e il benessere dei cittadini. Capannoni abbandonati sono stati trovati pieni di rifiuti, sulla cui provenienza si sta ancora indagando.

Come prevenire incendi nei depositi di rifiuti

Alcune aziende private si organizzano per arginare il fenomeno degli incendi nei depositi con impianti di monitoraggio dotati di apparecchiature di ultima generazione per la rilevazione di eventi accidentali, contaminazioni ambientali, eventi intrusivi e danneggiamenti, per la gestione degli accessi, il controllo della corretta utilizzazione dell’immobile, il controllo tecnologico delle apparecchiature e della connessione.

La possibilità di adeguare l’impianto con l’aggiunta di telecamere termografiche consente di meglio rilevare lo sviluppo di incendi e prevenire ingenti danni all’ambiente e alla struttura.

Cosa sono le telecamere termografiche

Le telecamere termiche o termocamere sono particolari dispositivi che rilevano la temperatura corporea dell’oggetto monitorato e la trasformano in impulsi elettrici. Se ti sei perso il precedente articolo fai click qui

A Capodanno un'azienda di Villa Literno in provincia di Caserta che si occupa di smaltimento di rifiuti, è stata presa di mira da malintenzionati. Per fortuna l'azienda in questione ha fatto installare un impianto di monitoraggio altamente tecnologico, grazie al quale gli operatori di tele-presenza connessi da remoto, hanno potuto intervenire in tempo reale, esercitando il controllo degli accessi, allontanando i malintenzionati dall'area controllata e prevenendo roghi o altre tipologie di danni. Fai click qui per visualizzare il video dell'intervento.

Se ti è piaciuto questo articolo, aggiungi un commento o condividi con noi la tua esperienza. Se invece desideri informazioni più dettagliate sul servizio di guardiania a distanza per la tua azienda o abitazione, contattaci e richiedi una consulenza gratuita

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo Copywriter. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp