Come difendersi dai furti in appartamento

DiCarmelina Moccia

Come difendersi dai furti in appartamento

Come difendersi dai furti in appartamento

La casa negli anni ha acquisito sempre più i connotati del luogo sicuro, del rifugio dove potersi sentire al riparo dalle insidie del mondo esterno. La scelta della collocazione è prevalentemente determinata dalle esigenze di lavoro e dalla vicinanza agli affetti più cari, trascurando invece quegli elementi che nel tempo, con la nascita di bambini e con l’evoluzione delle esigenze, vengono inevitabilmente rivalutati: mi riferisco alla lontananza dal centro abitato, la presenza del giardino e balconi, la tipologia di serramenti e i portoncini di accesso…


Alla luce di quanto apprendiamo dalla cronaca nera, la preoccupazione di subire un furto mentre si soggiorna in casa viene percepita sempre più come un rischio tangibile.

Come si fa a difendersi dai furti in appartamento?

Prima di rispondere alla domanda analizziamo insieme il fenomeno…

Quali sono i rischi per chi subisce un furto in appartamento

Gli intrusi agiscono per sottrarre contante, gioielli e beni di lusso: il sequestro e i maltrattamenti sono i principali rischi cui sono esposti coloro che soggiornano in casa, ma non devi sottovalutare l’impatto psicologico che ha l’evento sui componenti della famiglia, perché viene a cadere l’idea della casa intesa come rifugio, e su chi poi dovrà occuparsi della gestione dell’emergenza. Tendenzialmente si è portati a temere il furto quando si è lontani da casa, ma i ladri prediligono le intrusioni in orari che prevedono la presenza degli occupanti per farsi aprire la cassaforte e avere accesso facilitato ai preziosi.

Cosa fanno i ladri quando entrano nell’appartamento

Eludere o neutralizzare i sistemi di sicurezza passivi è certamente la prima preoccupazione dei ladri quando si introducono in un appartamento, poi concentrano l’attenzione su chi è presente in casa… usano armi e violenza per indurre gli occupanti a farsi rivelare i nascondigli dei contanti e dei preziosi. Immagina di trovarti in casa, con i tuoi bambini, in prossimità di cenare… l’intrusione… le minacce, la violenza…

I recenti fatti di cronaca avvenuti un po’ in tutta Italia e in particolare a settembre, a Lanciano, sono la dimostrazione di cosa può accadere a chi ha la sfortuna di trovarsi in casa quando arrivano i ladri.

Come difendersi dai furti in appartamento

Dotare l’appartamento o la villa di sistemi di sicurezza passivi è sicuramente una buona pratica. Se non sai cosa sono i sistemi di sicurezza passivi, fai click qui. Sicuramente blindare casa con porte e serramenti con blindatura a classe di resistenza RC6 può rallentare l’azione dei ladri più esperti e fare da deterrente per quelli meno attrezzati, ma nella maggior parte dei casi i ladri agiscono dopo aver esaminato attentamente i sistemi in dotazione all’appartamento e non improvvisano. È opportuno quindi predisporre sistemi di sicurezza non eludibili.

Il Governo mette a disposizione dei cittadini agevolazioni fiscali per favorire l’installazione di sistemi di sicurezza attivi, la Legge di Stabilità infatti riconferma per il 2019 la detraibilità delle spese sostenute, entro dicembre 2019, per perizie, sopralluoghi, progettazione, acquisto e installazione di apparecchiature per la sicurezza.

I sistemi di sicurezza tradizionali sono facilmente eludibili e generano continui falsi allarmi, che abbassano l'attenzione sull'evento reale, costringendo la vigilanza ad intervenire ripetutamente per verificare la veridicità dell'evento, e disturbano il vicinato che, infastidito, non reagisce in caso di effettivo bisogno.

L’innovativo sistema di portierato e guardiania a distanza introdotto da BOR rappresenta l’unica soluzione efficace contro le intrusioni, perché coniuga tecnologia di ultima generazione per la rilevazione certa degli eventi e professionalità di operatori esperti in Tele-presenza per interventi tempestivi che prevengono eventi intrusivi e danni alle persone e cose.

Attrezzare l’appartamento di sistemi di sicurezza passivi e attivi (porte e serramenti blindati, impianti di allarme e di videosorveglianza) non esclude la possibilità di integrarli con il sistema BOR.

Ti propongo il video del furto sventato il 9 novembre presso l’abitazione di un nostro cliente di  Maddaloni, in provincia di Caserta. Alle ore 18:50 circa, tre malintenzionati muniti di arnesi da scasso, si sono introdotti all’interno di una villa privata con l’intento di rubare. Il tempestivo intervento dell’operatore connesso da Centrale Operativa ha evitato danni a persone e cose.

I ladri si sono dati alla fuga appena hanno sentito la voce dell’operatore che li avvisava che l’area era sorvegliata. Immagina cosa sarebbe successo senza il sistema BOR…

Se in qualche modo ti è stato utile questo articolo condividilo con i tuoi contatti, se invece desideri un preventivo per un impianto di monitoraggio per la guardiania a distanza BOR inviaci una richiesta di preventivo, sarai ricontattato dai nostri consulenti.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo Copywriter. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp