Arrestato il 31enne aversano colpevole di aver portato a termine diverse rapine

DiCarmelina Moccia

Arrestato il 31enne aversano colpevole di aver portato a termine diverse rapine

Indagini per tentato furto

È stato arrestato dagli agenti del Commissariato P. S. di Aversa il 31enne aversano colpevole di aver portato a termine diverse rapine aggravate nella provincia di Caserta; dovrà scontare 4 anni e sette mesi di reclusione presso il carcere di Santa Maria Capua Vetere e pagare una multa di € 5.284,00.


La cattura del 31enne è avvenuta nel comune di Lusciano in esecuzione del Provvedimento emesso il 7 dicembre 2018 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

È finito in carcere anche il 30enne di origini ucraine che l’8 dicembre a Latina, è stato sorpreso a rubare in casa dal proprietario. Nel tentativo di scappare è stato prima fermato da alcuni residenti e poi dai carabinieri sopraggiunti sul posto. Sorpreso in flagranza di reato è stato condotto direttamente nella casa circondariale. Prima di essere scoperto aveva già portato a termine un altro furto all’interno di un’altra abitazione. I carabinieri hanno recuperato tutta la refurtiva.

Domenica 09/12/18 alle ore 04:15 circa, una banda di ladri ha tentato un furto presso un tabacchi a San Nicola La Strada, in provincia di Caserta. Armati di attrezzi da scasso, i malviventi sono giunti sul posto con l'intento di forzare la serranda e introdursi all'interno del locale. Il titolare aveva provveduto però a far installare un impianto di monitoraggio per il servizio di

guardiania virtuale, per questo motivo, l'operatore collegato in tempo reale da Centrale Operativa ha prontamente messo in fuga i ladri e evitato danni al tabacchi. Il video proposto, girato dalla Centrale Operativa, è adesso all’esame delle forze dell’ordine per l’identificazione dei malviventi.

Sono stati ritrovati questa mattina dai carabinieri della compagnia di Terracina tre borsoni contenenti un arsenale di armi destinate a portare a termine furti e rapine, si presume, durante le festività natalizie. Le armi sono state inviate al Ris per gli esami balistici per confrontare i proiettili esplosi dalle armi con quelli ritrovati a seguito di episodi sospetti per individuare la banda che progettava gli assalti.

Adesso andiamo un po’ indietro nel tempo per ritrovare pressappoco le stesse notizie di furti portati a termine, con danni alle strutture e poi finiti per fortuna, dopo mesi di indagini, con l’arresto dei colpevoli…

Nella seconda metà del mese di novembre sono stati posti in custodia cautelare dopo un’attività investigativa durata diversi mesi, 4 soggetti indagati per furto aggravato e tentato furto aggravato ai danni degli Istituti scolastici della provincia di Caserta. I 4 indagati pare che fossero specializzati nei furti nelle scuole, ma non hanno disdegnato di portare a termine furti d’auto e presso attività commerciali. I Carabinieri del Nucleo Operativo di Santa Maria Capua Vetere hanno dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale Sammaritano, in seguito alle indagini svolte per prevenire e reprimere fenomeni di criminalità.

Ancora prima, all’inizio di novembre, sono stati arrestati 5 uomini ritenuti responsabili di ben 34 rapine e 18 furti in abitazioni tra Lazio e Campania. Individuato anche l’uomo che si occupava della ricettazione dei beni sottratti, titolare dell’attività “Compro Oro” di Napoli. L’uomo pare che fosse informato della provenienza illecita dei preziosi ed è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, disposta dal GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi contatti. Se invece desideri informazioni più dettagliate sul servizio di guardiania a distanza per la tua azienda o abitazione, contattaci e richiedi una consulenza gratuita.

Iscriviti alla Newsletter per non perdere nessun articolo


Condividi

Info sull'autore

Carmelina Moccia administrator

Web Master, Seo Copywriter. Ha pubblicato Irene ha sempre freddo (Edizioni Progetto Cultura, 2013), Difesa a zona (articolo giornalistico, finalista alla xiv edizione del Premio nazionale Maria Santoro, 2013), Fuori dal limite (nell’antologia di racconti Il tempo dell’assenza, Edizioni Spartaco, 2015), Dietro una porta (nell'antologia di racconti Parole in viaggio, Edizioni Spartaco, 2017). Menzione d’onore per la prosa al Premio letterario Valentina per l’opera La finestra sul freddo viale d’inverno e al Premio Giovane Holden per l’opera Donne Pericolose. Ha pubblicato Bit alla scoperta del codice ascii (Progetto Cultura, 2011), Il topolino bianco e Ti stringo forte al cuore (Fara Editore, 2012), Non smetto di sperare (Fara Editore, 2014). Ha partecipato a quattro laboratori di scrittura creativa organizzati dalla casa editrice Spartaco e condotti da G. Graziano, durante i quali ha composto numerosi racconti. Partecipa al laboratorio di scrittura creativa Di lama e di trama, tenuto dalla scrittrice Antonella Cilento, finalista Premio Strega 2014, fondatrice e direttrice di Lalineascritta Laboratori di Scrittura, e organizzato dalla casa editrice Spartaco.

Commenta

WhatsApp chat Contattaci su WhatsApp